+39 348 0956104 info@saracanella.com
      Seleziona una pagina

      Come funzionano i finanziamenti europei: un caso di studio

      Come si accede ai finanziamenti europei?

      Non esiste una sola risposta, perché non esiste un solo modo per accedervi: in questo articolo racconto uno dei possibili percorsi da intraprendere tramite un caso di studio. 

      N.B: Per ragioni di privacy, nomi e riferimenti alle aziende saranno modificati.

      Primo contatto e fase preliminare 

       

      EcoEnergy è un’impresa specializzata nello sviluppo di soluzioni energetiche green.

      EcoEnergy ha un team di Ricerca e Sviluppo piccolo ma molto capace, che ha avviato un progetto per realizzare un’idea innovativa: una tecnologia che permette di riscaldare con maggiore efficienza a un costo ridotto nel rispetto dell’ambiente. Come abbiamo detto qui, progetti come questo hanno oggi un grande potenziale: EcoEnergy lo sa, ma ha bisogno dei mezzi per portare la sua idea sul mercato internazionale.

      È a questo punto che EcoEnergy mi contatta. Hanno sentito parlare delle opportunità che i finanziamenti europei possono dare e sanno che per avere accesso è essenziale richiedere i servizi di un professionista con competenze specifiche.

      Dopo il primo briefing con l’azienda è cominciato un rapporto di consulenza continuativo, durante il quale ho affiancato i manager dell’azienda e il responsabile del reparto Ricerca e Sviluppo per valutare le diverse possibilità di finanziamento e networking.

      Durante questa fase, il mio lavoro è stato anche capire se il progetto fosse in linea con gli investimenti previsti dall’azienda e se l’azienda stessa fosse in grado di sostenere il peso del progetto anche nella fasi avanzate. Sulla base delle caratteristiche del progetto e degli obiettivi concordati con l’azienda, ho messo a punto il piano d’azione più adeguato.

      Comincia la fase di sviluppo

       

      Attraverso confronti con la parte manageriale e con il team tecnico dell’azienda ho iniziato la stesura della documentazione necessaria per presentare il progetto.

       

      Una parte fondamentale è stata la concretizzazione della proposta di innovazione: in sostanza, ho definito un piano di investimenti comprensivo di risorse disponibili (risorse umane e finanziarie a disposizione), liquidità e sostenibilità aziendale. È stato indispensabile fare un’analisi di mercato approfondita, come anche un’analisi dei competitor e del modello di business in generale, così da avere un quadro preciso della situazione attuale e delle aspettative future per la fase di commercializzazione e diffusione sul mercato.

       

      Questo mi ha permesso di mettere al riparo EcoEnergy da investimenti non previsti oppure dall’anticipazione degli stessi.

       

      Nel contempo mi sono attivata per la ricerca di partner esterni, necessari per accedere ai bandi europei, sfruttando il mio network di aziende e professionisti.

       

      Durante la mia attività di ricerca partner, ho valutato anche la possibile collaborazione con professionisti specializzati per ricorrere a diversi strumenti di incentivazione per promuovere l’efficientamento energetico, attraverso detrazioni fiscali, conto termico e certificati bianchi, come descritto qui da EngCon-ec.

       

      Presentare il progetto al mondo: web marketing e comunicazione

       

      A seconda del bando può essere richiesta anche una presentazione efficace dell’idea progettuale. Da non sottovalutare inoltre la fase di comunicazione e disseminazione una volta che il progetto è stato finanziato: per accedere ai finanziamenti europei è essenziale che il progetto sia supportato di una campagna di comunicazione adeguata.

       

      Per questo, il mio lavoro per EcoEnergy ha compreso anche la gestione del web marketing e partecipazione ad eventi, grazie a un team di professionisti specializzati con cui collaboro: il tutto mirato a promuovere il progetto e a far in modo che arrivasse alle orecchie degli stakeholder più rilevanti.

       

       

      Progetto approvato: e poi? 

      Il nostro lavoro ha dato i suoi frutti, e la richiesta di accesso ai finanziamenti europei è stata approvata.

       

      Dopo aver ricevuto la notizia dell’approvazione, ho affiancato EcoEnergy nelle fasi successive del progetto: redazione e consegna dei report, aggiornamento sui risultati previsti, monitoraggio del raggiungimento delle varie milestone e del rispetto della timeline, rendicontazione, e supporto per la parte di comunicazione.

       

      Il progetto innovativo di efficientamento energetico sostenibile ha fatto di EcoEnergy una delle potenziali aziende “calde” nel settore delle tecnologie green. L’azienda ha davanti a sé molte strade e molte opportunità prima precluse.

       

      Durante una riunione, mi ha detto: “Non l’avrei mai detto, ma la parte difficile comincia dopo aver ottenuto i finanziamenti!”. 


      Vuoi maggiori informazioni sull’iter per ottenere i finanziamenti europei?

       

      Contattami e incontriamoci: sono a disposizione per rispondere a ogni tua domanda!

      Sara Canella

      Sara Canella

      EU Funding & Marketing

      Sono una consulente freelance specializzata nella richiesta e gestione di fondi europei per aziende e startup attive in ambito di ricerca e innovazione.

      Il mio lavoro include la creazione di business plan, piani di sviluppo e piani di marketing mirati alla partecipazione a bandi europei.

      Il mio obiettivo è fornire alle aziende attive nell’innovazione dei mezzi concreti per avviare i propri progetti e il know-how per trasformarli in concrete opportunità di business.