+39 348 0956104 info@saracanella.com
      Seleziona una pagina

      Donne e imprenditrici nell’Unione Europea: opportunità e prospettive per il futuro

       

      Cosa possono trovare le donne imprenditrici nel contesto dell’Unione Europea?

      Quali sono le opportunità e le skill in cui può essere utile investire?

      Quali sono, soprattutto, le prospettive per il futuro? 

      Sono donna, professionista e mi occupo di progetti europei, quindi queste domande mi interessano direttamente! E interessano anche a tutte le donne che portano avanti una carriera come libere professioniste o imprenditrici, o che stanno pensando di farlo. 

      In questo articolo racconto la mia esperienza.

      La ricerca di interculturalità

       

      Uno degli aspetti più importanti del mio lavoro è l’interculturalità. Credo fermamente che lo scambio tra culture sia una ricchezza preziosa: negli anni ho scoperto che lavorando a stretto contatto con persone che hanno un background diverso dal mio posso imparare moltissimo, assimilando modi diversi di affrontare il lavoro di squadra, di fare impresa, di gestire il tempo. 

      Per questo mi sono iscritta al Progetto Erasmus per Giovani Imprenditori, grazie al quale ho potuto passare un totale di sei mesi presso Cherry Pulp, un’agenzia web con sede a Bruxelles. 

      La mia esperienza è iniziata ad agosto 2018. Nello specifico, ho seguito lo sviluppo di Call Up, una piattaforma progettata per promuovere iniziative che partono dai cittadini e creare delle community per lo sviluppo di progetti di innovazione sociale. 

      Cercavo l’interculturalità, e l’ho trovata: ho lavorato a stretto contatto con colleghi belgi, incontrando diverse organizzazioni ed istituzioni attive nel campo dell’innovazione sociale. Ho potuto approfondire temi importanti per il futuro come l’integrazione, il cambiamento climatico, la Circular Economy. 

      Ho anche partecipato a moltissimi meeting organizzati per imprenditori e professionisti freelance: in questi contesti abbiamo avuto la possibilità di focalizzarci sull’analisi e sullo sviluppo delle nostre skill e su come i progetti che portiamo influenzino la società.

      Un’altra organizzazione con cui sono entrata in contatto è Markant, un’organizzazione che supporta progetti imprenditoriali femminili attraverso un programma di coach: nello specifico, sono stata affiancata da Saskia Shutt, un’imprenditrice con oltre vent’anni d’esperienza, che ha supportato il mio progetto di business. 

      Scopo del progetto è spingere l’interazione fra promotori di nuovi modelli di business e imprenditori già affermati, in modo che i primi possano beneficiare dell’esperienza dei secondi e gli imprenditori già affermati delle nuove idee dei primi. 

      La situazione oggi per donne imprenditrici

      Oltre a lavorare sulle mie competenze, ho cercato da subito di farmi un’idea su ciò che una donna che vuole fare imprese può aspettarsi nello scenario europeo.

      In questo senso, ho potuto rilevare una maggiore consapevolezza rispetto al passato, e una maggiore voglia di fare rete. Durante gli incontri a cui ho partecipato sono emerse le difficoltà a cui una donna imprenditrice deve far fronte: uno dei temi ricorrenti è stato la gestione del tempo, in particolare durante la maternità. 

      Altra tematica importante è l’educazione. Dagli incontri sono emersi importanti gap educazionali che spesso portano le donne a non occupare posti di leadership, a livello imprenditoriale e a livello politico. 

      La buona notizia è che il vento sta cambiando. E uno dei motivi del cambiamento è l’esistenza di gruppi dove le donne possono condividere le proprie esperienze, fare rete ed essere solidali nello sviluppo dei propri progetti. 

      Per le donne che vogliono mettersi in gioco, il futuro si prospetta molto interessante.

      Alla fine del viaggio

       

      In realtà, il viaggio continua e l’esperienza è ancora in corso, ma i risultati sono già visibili: ho imparato a focalizzarmi su aspetti precisi e definiti della mia attività, ho capito in cosa voglio specializzarmi e quali sono le skill da implementare.

       

      Ho ricominciato a lavorare sul mio profilo e sul mio progetto di business, e in questo senso il coaching del progetto Markant è stato molto importante.

       

      Per il futuro dell’imprenditoria femminile in Italia, ritengo sarebbe estremamente utile replicare questo tipo di progetti, contribuendo a costruire una vera e propria rete europea.


      Vuoi maggiori informazioni sui progetti per l’imprenditoria femminile?

       

      Contattami e incontriamoci: sono a disposizione per rispondere a ogni tua domanda!

      Sara Canella

      Sara Canella

      EU Funding, Innovation & Marketing

      Sono una consulente freelance specializzata nella richiesta e gestione di fondi europei per aziende e startup attive in ambito di ricerca e innovazione. Il mio lavoro include la creazione di business plan, piani di sviluppo e piani di marketing mirati alla partecipazione a bandi europei. Il mio obiettivo è fornire alle aziende attive nell’innovazione dei mezzi concreti per avviare i propri progetti e il know-how per trasformarli in concrete opportunità di business.